Tappa 3

La tappa 3 della Via Valeriana

TAPPA 3: da Boario terme a Malegno
Lunghezza della tappa: 15,6 Km

Altimetrie

Tappa 3 della Via Valeriana: Boario Terme m. 230 – Erbanno m. 280 – Convento dell’Annunciata m. 680 – Ossimo Inferiore m. 715 – Malegno m. 324

Altimetria terza tappa Via Valeriana

Differenza altimetrica 533 metri (da 223 a 756 metri)

Ascesa totale 680 metri
Discesa totale 570 metri

Descrizione della tappa 3

La tappa 3 della Via Valeriana parte dalle Terme di Boario e sale fino al borgo medievale di Erbanno dove si può visitare la chiesa di Santa Maria del Restello con affreschi del pittore Callisto Piazza.

Usciti dal paese si percorre un sentiero di mezza costa con terrazzamenti di vite. Dopo qualche chilometro inizia la salita, tra boschi e torrenti, che porta al Santuario dell’Annunciata di Piancogno, complesso monastico del XV secolo, ricco di testimonianze artistiche e famoso in tutto il mondo per aver ospitato il Beato Innocenzo da Berzo.

Proseguendo per l’abitato di Ossimo inizia la discesa attraverso il Bosco del Cerreto per arrivare al paese di Malegno. Volendo al termine della tappa si può fare una piccola deviazione, meno di 2 km, per visitare il paese di Cividate Camuno, famoso per le testimonianze di epoca romana.

Indicazioni del percorso

La nostra tappa inizia dal piazzale antistante l’ingresso delle Terme di Boario, da dove prendiamo la strada in salita, Via Manzoni. Seguiamola strada fino al tornante, dove svoltiamo a destra su Via Valgimigli Manara, che lasciamo poco dopo all’incrocio con Via Panoramica, che seguiamo girando a destra. Proseguiamo su questa strada asfaltata fino all’inizio di Erbanno.

All’incrocio proseguiamo diritti e in salita su Via della Torre. Entrati nel centro storico al primo incrocio procediamo diritti, arrivando in Piazza Pontida, per girare subito a destra su Via Santa Maria. Sorpassiamo una piccola piazzetta (dove si vede la Chiesa Parrocchiale) e procediamo ancora su Via Santa Maria fino ad arrivare alla Chiesa di Santa Maria del Restello.

Camminando osserviamo attentamente gli edifici medievali che ci circondano e i loro portali in pietra rossa, detta Simona, riccamente decorati. Il piccolo borgo in cui ci troviamo fu sede per lungo tempo di un ramo della potente famiglia dei Federici, signori della Valle Camonica. Vale assolutamente una visita la piccola Chiesa di Santa Maria del Restello con affreschi del pittore Callisto Piazza (per le chiavi rivolgersi alla Famiglia Vezzoli che abita nella casa accanto alla Chiesa Parrocchiale).

Dall’edificio religioso proseguiamo in salita su Via San Marco e poco dopo a destra su Via San Valentino, uscendo dal paese. Percorriamo questa via, inizialmente asfaltata poi sterrata, tra vigneti e tralasciamo i sentieri e le mulattiere laterali.

Verso l'Annunciata, terza tappa Via Valeriana
Via Valeriana da Erbanno all’Annunciata

Dopo qualche chilometro il tracciato, che ora diviene acciottolato, sale con vari tornanti. Accanto ad uno di questi, in una nicchia della montagna, si trova una santella votiva dedicata alla Madonna Nera. Continuiamo sulla stessa strada acciottolata, superiamo un torrente e incontriamo alcune case isolate.

Successivamente torniamo su strada asfaltata che sale da Cogno e porta al Convento dell’Annunciata, che percorriamo salendo. Sorpassiamo l’Agriturismo “La Sognata” e giungiamo in Località “Quattro venti” dove lasciamo la strada asfaltata per seguire a sinistra e in salita un sentiero.

Giunti ad un bivio si tiene la destra salendo e arriviamo poco dopo ad una strada asfaltata, che seguiamo tenendo la destra. Dopo qualche centinaia di metri arriviamo al piazzale presso il Convento dell’Annunciata.

Qui troviamo una piccola area attrezzata con tavoli dove ci si può fermare per mangiare o riposare. Merita la vista sulla Valle Camonica che si può godere entrando nel parcheggio del convento, dove si possono trovare anche i servizi igenici. Interessante da visitare è il convento dove si possono vedere gli affreschi del pittore Giovanni Pietro da Cemmo (fine XV secolo), i chiostri e la cella del Beato Innocenzo da Berzo.

Convento dell'Annunciata, terza tappa Via Valeriana
Convento dell’Annunciata

Lasciando il luogo sacro continuiamo diritti su una strada asfaltata, che passa accanto al convento. Procediamo su questa strada affiancati dalle stazioni della Via Crucis e ci immettiamo su un’altra strada asfaltata, Via Rocca. Seguiamo la strada per un lungo tratto (facendo attenzione alle poche macchine che transitano) fino all’incrocio con Via Nuova, che si prende girando a destra.

Giungiamo a Ossimo Inferiore. Seguiamo Via Nuova, ignorando tutte le vie laterali, fino ad arrivare in Piazza San Damiano, svoltiamo a sinistra e poco dopo a destra su Via Sedom, che poi diventa Via Malaguarda. Lasciamo la strada prendendo a destra Via Lambarone, che seguiamo in discesa. All’incrocio svoltiamo a destra su sterrata, che si segue fino ad un bivio e prendiamo a sinistra.

Giungiamo ad un altro incrocio dove seguiamo a sinistra e poco dopo a destra. Procediamo su questa strada e al tornante svoltiamo a destra, scendendo accanto ad alcune case. Presso la terza casa, lasciamo la strada principale per prendere a sinistra un sentiero tra gli alberi. Seguiamo sempre il sentiero principale facendo attenzione ai simboli del Cammino. In breve tempo giungiamo presso il Laghetto del Cerreto.

Bosco del Cerreto, terza tappa Via Valeriana
Bosco del Cerreto

Dopo aver superato il laghetto procediamo tenendo la sinistra sulla mulattiera. Poco dopo al bivio continuiamo a destra per pochi metri svoltando poi a sinistra su sentiero tra gli alberi. Seguiamo sempre il tracciato principale, prima saliamo leggermente per poi scendere. Questo tracciato finisce su una strada in discesa che si percorre girando a sinistra.

Proseguendo confluiamo sulla Provinciale Malegno – Borno, che si prende girando a destra per poche decine di metri (Attenzione al traffico). Presso una casa dal colore acceso lasciamo la Provinciale e seguiamo un sentiero a sinistra, che aggirando la casa a destra passa sotto una grande santella votiva. In breve arriviamo ad un bivio nelle vicinanze di una casa e giriamo a destra e in discesa.

Arriviamo alla strada provinciale (Malegno – Lozio). La percorriamo in discesa per poche centinaia metri e superiamo un ponte. Il paese di Malegno è ormai visibile sotto di noi. Al primo edificio lungo la Provinciale giriamo a sinistra su strada asfaltata, che attraversa il Torrente Marza e giunge ad alcune case, dove superiamo nuovamente il torrente girando a destra.

Percorriamo una strada e poi, presso una santella, proseguiamo diritti ignorando la strada a sinistra. Siamo ormai giunti alle prima case di Malegno, dove prendiamo a sinistra Via Fontana, e poco dopo svoltiamo a sinistra in Via Valarno. All’incrocio giriamo a destra, percorriamo un vicoletto e superato l’arco proseguiamo a sinistra su Via Lauro.

Poco dopo svoltiamo a destra su Via Castello che si segue fino al suo termine dove ci immettiamo su Via Sant’Andrea, svoltando a sinistra. Il percorso giunge presso la Chiesa Parrocchiale di Malegno dove finisce la nostra tappa.

Per scaricare il PDF con le mappe dettagliate della tappa 3 della Via Valeriana e l’indicazione di cosa vedere lungo il percorso clicca qui.

Print Friendly, PDF & Email